Crostata con farina di farro monococco

Crostata con farina di farro monococco. Il farro monococco, conosciuto anche come ‘piccolo farro’, è una delle prime forme di grano coltivate. Grazie all’alto contenuto proteico di questo grano, la farina di farro monococco biologica è l’ideale per la preparazione di torte, biscotti, pane, pasta…io l’ho utilizzata per preparare questa fantastica e golosa crostata che ho farcito con la crema ‘Pan di Stelle’. E’ buonissima!! Preparatela con me:)

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni5 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la frolla

  • 500 gFarina di farro monococco (io ho usato quella della ditta ‘Ruggeri’)
  • 250 gBurro
  • 250 gZucchero
  • 4Tuorli

Per la farcitura

  • 300 gCrema Pan di Stelle

Preparazione

  1. Preparare la ‘Crostata con farina di farro monococco’ è molto semplice ma per ammortizzare i tempi, così come consiglio di fare per tutte le ricette, preparate tutti gli ingredienti prima di procedere all’esecuzione della ricetta stessa.

    In una ciotola capiente, versate la farina di farro e create uno spazio al centro dove verserete il burro ammorbidito, i tuorli e lo zucchero. Impastate con le mani fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo (potete svolgere questa fase anche utilizzando la planetaria). Coprite la ciotola con pellicola da cucina e riponetela in frigo per circa 30 minuti.

    Riprendete l’impasto dal frigo e, lasciandone da parte circa 1\4 per i decori finali, distribuitelo uniformemente in uno stampo da crostata precedentemente imburrato ed infarinato, risalendo anche sui bordi.

    Con i rebbi di una forchetta bucherellate la pasta frolla prima di ricoprirla uniformemente con la crema ‘Pan di Stelle’. Dalla frolla messa da parte in precedenza, ricavate delle formine che utilizzerete per decorare la superficie della crostata.

    Cuocete in forno preriscaldato e ventilato per circa 30 minuti a temperatura 180°. Sfornate, lasciate raffreddare e, se vi va, spolverizzate con zucchero a velo prima di servire:)

Note

La crostata si mantiene morbida per qualche giorno ma non bisogna riporla in frigo.

Se questa ricetta vi è piaciuta e se amate le crostate, date un’occhiata qui

Se vi va…seguitemi su Anna Panzetta in cucina

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Bocconcini di pollo con piselli Successivo Spiedini di mozzarella

Lascia un commento